venerdì 8 giugno 2018

CLINIMETRIA OMEOPATICA. IL PILASTRO IL PILASTRO DELL` APPROCCIO OMEOPATICO


Tantissimi amici mi chiedono di spiegare in che cosa consiste ed a che cosa si differenzia dalla medicina tradizionale l' anamnesi omeopatica. Fermo restando che una scienza resta difficile spiegare in tutti i suoi particolari sul web vi farò una piccola introduzione riguardo l' innovazione recente incorporata nell' anamnesi omeopatica. Questa riguarda la CLINIMETRIA. Ecco, la clinimetria omeopatica costituisce il pilastro della cosidetta semeiotica omeopatica e di conseguenza dell' anamnesi omeopatica. Questa differenzia l' Omeopatia dalla medicina tradizionale perchè mentre in quest' ultima la raccolta dei sintomi si avvale per etichettare o denominare (mettere una diagnosi) una malattia e di conseguenza impostare una terapia contro questa, mentre in omeopatia tutti i sintomi del paziente vengono raccolti e categorizzati quantificandoli tramite la clinimetria per curare un intero organismo. I sintomi clinimetrati (termine non del tutto appropriato ma usato in questo contesto per semplificare il concetto per il pubblico) non sempre hanno lo stesso peso specifico per la prescrizione di un rimedio omeopatico e vanno valutati (misurati, quantificati) per ogni organismo anche se il rimedio potrebbe essere lo stesso. I sintomi valuati in questo modo provengono dal livello psichico-emotivo, somatico, e mentale.

condividi via facebook e twitter

Cerchi la soluzione migliore con l` Omeopatia? clicca qui

Nessun commento:

Posta un commento

grazie per l' interesse al mio blog